Facciamo insieme un giro tra shopping e artigianato in Sicilia

E’ facile trovare in Sicilia antiche botteghe di artigiani, custodi di tradizioni tramandate da padre in figlio.
Attività artigianali antichissime, come per esempio la lavorazione dell’ossidiana che ancora oggi si pratica a Lipari, nelle Isole Eolie e nell’isola di Pantelleria. Questo antico e affascinante vetro vulcanico, nell’antichità impiegato per la realizzazione di armi taglienti, viene oggi lavorato in questa meravigliosa isola per la creazione di preziosi monili e piccoli oggetti decorativi.

Collana in ossidiana by pantelleria.eu

Collana in ossidiana by pantelleria.eu

A Trapani, e nei dintorni, troviamo un corallo unico e pregiato: artigiani impegnati nella lavorazione di questa gemma realizzano gioielli e oggetti dalle forme particolarissime, portando avanti una tradizione secolare. Proprio a Trapani, il Museo Pepoli ne conserva una preziosa e antica collezione che lo mostra in tutto il suo splendore.

lavorazione corallo a Sciacca

lavorazione corallo a Sciacca

Anche a Sciacca, in provincia di Agrigento, l’oro è rosso! Qui le tecniche di lavorazione del Corallo del Mediterraneo sono state tramandate nel tempo e trovano oggi negli artigiani saccensi interpreti eccezionali, capaci di coniugare con gusto, modernità e tradizione siciliana.

Li troviamo a Palermo, Catania e Siracusa, e un po’ dappertutto sull’isola: i Pupi Siciliani sono le nostre marionette raffiguranti i cavalieri del ciclo carolingio, gli eroi protagonisti dell’Opera dei Pupi iscritta nel Patrimonio orale e immateriale dell’umanità UNESCO.

Teatro dei Pupi - Ph. I. Mannarano

Teatro dei Pupi – Ph. I. Mannarano

Tra l’artigianato artistico siciliano, celebre è la raffinatissima ceramica di Caltagirone, vicino Catania, così legata alla città siciliana da esserne addirittura l’origine del nome (Qal’at al Ghiran, in arabo, significa appunto “Rocca dei Vasi”). Una miriade di negozietti e botteghe s’inerpicano per i vicoli della cittadina, esponendo in vendita stupendi vasi, piatti, piastrelle, decorazioni, statue, candelabri e tanto altro. Merita senz’altro una visita il Museo Regionale della Ceramica con la sua unica e vasta collezione di ceramiche artistiche calatine, a partire dal IV millennio a.C. all’età contemporanea.

Ceramica di Caltagirone - Ph. Luigi Strano

Ceramica di Caltagirone – Ph. Luigi Strano

Il nostro shopping continua ad Erice, in provincia di Trapani, dove ancora oggi resiste l’antica e affascinante arte della tessitura dei tappeti. In passato, infatti, tante erano le donne che nelle loro case possedevano un telaio e che, da piccoli ritagli di stoffa e scarti colorati, creavano dei veri e propri capolavori. Oggi, nei negozietti di questo affascinante borgo medievale, è ancora possibile acquistarne di coloratissimi e dalle misure più svariate.

tappeti di Erice

tappeti di Erice

A Santo Stefano di Camastra, ma anche nei paesi della costa che collegano Palermo a Messina, troviamo la famosissima ceramica.

caramica Santo Stefano di Camastra - ph. Filippo Maione

ceramica Santo Stefano di Camastra – ph. Filippo Maione

In questa solare cittadina è piacevole passeggiare per le vie affollate di coloratissime botteghe e ammirare tutto intorno gli inserti di lava decorata nelle strade, le fontane adornate, i muri rivestiti di splendide mattonelle maiolicate. Anche qui, il Museo della Ceramica espone a Palazzo Trabia un’interessante collezione.

Santo Stefano di Camastra – ph. Fabio Cavasenna

A Palermo a pochi passi dalla Cattedrale c’è il Mercato delle Pulci: ci si arriva a piedi da qualsiasi punto del centro cittadino. Qui, dove nelle loro casette di lamiera gli artigiani svolgono il loro lavoro, è custodito un vero e proprio tesoro. Il mercato dell’antiquariato, sia locale che nazionale, offre oggetti e mobili a prezzi interessanti, ma è possibile trovare pezzi più recenti, di vintage e modernariato. La domenica, una buona alternativa è il mercato delle pulci di Piazza Marina.

La coppola, il tipico copricapo siciliano rivive attraverso molte piccole botteghe.

Negozio tipico di coppole e cappelli

Per chi, invece, è interessato al mondo della moda e alle ultime tendenze, le grandi città come Palermo e Catania, ma anche Siracusa, Ragusa e Taormina nel messinese, offrono grande ispirazione per gli acquisti dedicati al mondo del fashion: boutique, negozi monomarca, profumerie e atelier di giovani stilisti sono disseminati nelle vie del centro più eleganti.

Nel cuore della Sicilia, a Dittaino in provincia di Enna, troviamo: Sicilia Outlet Village  con 140 negozi delle migliori firme italiane e internazionali. Si raggiunge facilmente attraverso l’autostrada A19 Palermo-Catania – Uscita Outlet Village

Sicilia Outlet Village - ph paeseitaliapress.it

Sicilia Outlet Village – ph paeseitaliapress.it

Un discorso a parte merita l’enogastronomia. Oltre alle delizie dello street food, dalle arancine alle granite, ideali da portare a casa, centinaia sono le specialità siciliane apprezzate in tutto il mondo che si possono acquistare nei laboratori o nei negozi specializzati. La cassata,  i cannoli, la cioccolata di Modica, i biscotti di Monreale, le genovesi di Erice, la frutta martorana, la mostarda di fichi d’India, il pistacchio di Bronte, i biscotti di Castelbuono, il pane nero di Castelvetrano, i vini siciliani, sono solo alcune delle tante prelibatezze; sapori originari che riescono a trasmettere l’anima dell’isola.

Boutique di formaggi a Ragusa  - Ph. sicilyroutes

formaggi a Ragusa ph. sicilyroutes

pane nero Castelvetrano

pane nero Castelvetrano

Slow food in Sicily