Viaggio nei luoghi di Montalbano

Dettaglio

Chi non ha mai immaginato, almeno una volta, di passeggiare fianco a fianco con il Commissario Montalbano circondato dal tardo barocco siciliano? Forse confrontarsi con lui su un caso da risolvere sarà un po’ difficile nella realtà, ma possiamo passeggiare nei luoghi della fiction e lasciarci andare all’immaginazione. 

Partiamo da Scicli, il paese che più di tutti ha influenzato l’immaginario televisivo del Commissario.

Accecati dal bianco del barocco, passeggiate per le vie del centro: riconoscerete subito in via Mormino Penna il commissariato di polizia di Vigata (nella realtà il Municipio di Scicli). 

Sulla stessa via potrete riconoscere altri scorci ripresi nella fiction: dalla chiesa di San Michele, all’Antica farmacia Cartia, dalla chiesa di Santa Teresa a Palazzo Spadaro (l’ufficio del sindaco di Vigata). Spostatevi adesso verso Piazza Italia e la Cava di San Bartolomeo, ambientazioni frequenti nelle riprese. Ogni scorcio della cittadina, comunque, vi riporterà alla memoria la fiction.

Scendiamo ora verso le località marittime di Scicli: Donnalucata e Sampieri. La prima è, nella finzione, il lungomare di Marinella; nella seconda riconoscerete subito la Mànnara, (nella realtà la Fornace Penna). In entrambe le località, se d’estate, fermatevi per un rinfrescante bagno al mare e, se amate la movida, fermatevi la sera e immergetevi in un bagno di folla. 

Spostiamoci adesso verso sud-est ed entriamo a Ispica. I luoghi che appaiono in diversi episodi della serie sono innanzitutto la Basilica di Santa Maria Maggiore, il Loggiato del Sinatra antistante, e a poca distanza la Basilica della Santissima Annunziata. Una fuga verso le selvagge spiagge del litorale ispicese vi porterà a scoprire un altro scorcio presente nella fiction: le calette di Punta Cirica. Un bagno in queste acque cristalline è quasi d’obbligo. 

Torniamo ora verso nord, a Modica. Quando Livia arriva a Vigata con la corriera, il Commissario va a prenderla proprio qui, e precisamente al Duomo di San Giorgio, imponente struttura barocca. La chiesa si affaccia su un giardino pensile in cui è stata ambientata la casa del dottor Pasquano. Scendete ora a Modica bassa e passeggiate lungo il Corso Umberto I: anche qui riconoscerete altri scorci, dal Liceo Tommaso Campailla al Palazzo della Cultura

Sì, ma la piazza di Vigata, o la Chiesa Madre – voi direte? Basta spostarsi a Ragusa Ibla. Il Duomo di San Giorgio, la sua piazza e i palazzi intorno ritornano in molti episodi della serie. Su Piazza Duomo si affaccia anche il Circolo di Conversazione, in cui Montalbano trova spesso il dottor Pasquano. Perdetevi tra le viuzze di Ragusa Ibla: ogni scorcio vi sembrerà familiare. 

Scendiamo adesso di nuovo verso il mare ma, prima di arrivare a destinazione, fermatevi ad esplorare la casa di Balduccio Sinagra, il boss della fiction con cui Montalbano più volte si trova a parlare. La casa altri non è se non lo splendido Castello di Donnafugata, con il suo labirinto. 

Per finire, arriviamo finalmente al mare, a Puntasecca. Qui si trova la celeberrima casa di Montalbano, con la sua magnifica terrazza affacciata sul mare e il ristorante Enzo a Mare. Godetevi il mare in cui anche il Commissario ama nuotare e aspettate che l’acqua si tinga del rosso del tramonto. 

Non avete adesso l’impressione di aver conosciuto il Commissario Montalbano in carne e ossa?

Condividi questo contenuto!

LOCALIZZAZIONE

DURATA

Distanza

Difficoltà

Luoghi

NEI DINTORNI

  • placeholder

    Ippovia da Palazzolo Acreide a Noto Antica

    Viaggiare seguendo il respiro e il passo del nostro amico a quattro zoccoli, attraverso sentieri nascosti, colline e corsi d'acqua [...]

  • placeholder

    Sicilia a cavallo

    Sicilia a cavallo si traduce in una proposta di turismo lento, a stretto contatto con la natura, nei luoghi più [...]

  • placeholder

    Presepi viventi di Sicilia

    Le vacanze del periodo natalizio ci possono spingere ad uscire dalle comode e calde case per metterci in cammino verso [...]