Funghi in Sicilia. Dove mangiarli

Dettaglio

Per gli amanti delle passeggiate nei boschi e del trekking, delle tagliatelle ai porcini e dei finferli trifolati, settembre è il mese che inaugura la stagione dei funghi. 

I luoghi ideali in cui crescono i funghi in Sicilia sono le campagne e le zone boschive di cerro, quercia, carpino (anche castagno, ma ad altitudini maggiori) e di faggio. 

In provincia di Messina i funghi crescono sui Monti Peloritani e sui Nebrodi; in provincia di Palermo, sono zone particolarmente adatte il Parco delle Madonie e la Riserva naturale orientata Bosco della Ficuzza, Rocca Busambra, Bosco del Cappelliere e Gorgo del Drago; e ancora, i Monti Sicani, in provincia di Agrigento; i Monti Erei, nelle provincie di Caltanissetta ed Enna; i Monti Iblei, in provincia di Siracusa e di Ragusa; il Parco dell’Etna e il Parco Fluviale dell’Alcantara, in provincia di Catania.

I “regali” funghi porcini crescono nella zona più umida del territorio del vulcano Etna, denominata Giarrita

Un’area molto interessante per la raccolta dei funghi è quella del Parco dei Nebrodi. Qui crescono funghi di ogni genere, dai boleti alla pregiata amanita cesaria, dai finferli (o iadduzzeddi) alle mazze di tamburo

Ma nel sottosuolo si cela un tesoro ancor più prezioso. La Sicilia è infatti terra di tartufi pregiatissimi. Le pepite di tartufo si trovano tutto l’anno, in terreni di tipo calcareo. Sia la zona orientale – in particolare nelle province di Siracusa e Ragusa – che la zona occidentale dell’isola – soprattutto i monti Sicani – sono ricche di varie qualità dell’inestimabile fungo ipogeo. 

Altri luoghi in cui è possibile scovare il tartufo sono Alcamo e il Monte Inici a Castellammare del Golfo, in provincia di Trapani; la zona di Palermo con Partinico, Cinisi, Ficuzza, Godrano; la zona delle Madonie.

Ogni anno, nel periodo autunnale, in molte località siciliane vengono organizzate sagre dedicate ai protagonisti indiscussi del bosco. Con i loro profumi e le diverse consistenze, da soli o combinati ad altri squisiti ingredienti, rendono irresistibile ogni degustazione. 

Con ricette semplici e veloci (ttattà!, come si dice dalle nostre parti) puoi ricreare dei piatti a base di funghi da leccarsi i baffi anche a casa. Ma nel menù autunnale dei tanti ristorantini e delle trattorie tipiche siciliane, troverai piatti prelibati che esaltano incredibilmente il sapore dei funghi freschi.

Provali nel condimento di una superba pasta fresca all’uovo (come le pappardelle ai fughi porcini, ad esempio), o in deliziosi arancini, o ancora ripieni oppure marinati e sormontati da una cascata di rucoletta e scaglie di grana. Hai solo l’imbarazzo della scelta.

Buon appetito!

Condividi questo contenuto!

LOCALIZZAZIONE

STAGIONI