San Vito Lo Capo – Relitto delle Macine

Dettaglio

Questo sito, privo di strutture antiche, offre un’esperienza unica grazie alle sue caratteristiche da antico approdo portuale. Qui, sul fondale marino, troverai un tesoro archeologico che abbraccia un periodo dal IV secolo a.C. al XVI secolo d.C.

I reperti si estendono su circa 1000 metri quadrati lungo una dorsale nord-sud tracciata dal banco di posidonia.

Troverai circa 50/60 macine romboidali e un’ancora in pietra, insieme a frammenti di anfore risalenti al IV-V secolo d.C.

Le macine in pietra lavica, forse dalla zona etnea, aggiungono fascino a questa scoperta subacquea.

Scopri di più sul sito della Soprintendenza del Mare.

Condividi questo contenuto!

LOCALIZZAZIONE

DURATA

Distanza

Difficoltà

Bassa

Stagioni

Categorie

NEI DINTORNI

  • Scopello, San Vito Lo Capo, Marsala e dintorni

    Andiamo alla scoperta di alcune delle località più affascinanti della costa tirrenica occidentale in provincia di Trapani. Dopo il tramonto, l’antico [...]

  • placeholder

    San Vito Lo Capo – Relitto del Kent

    Immersa tra le suggestive Punta Spadillo e Punta Forbice, questa destinazione è facilmente accessibile via mare, a mezzo miglio dalla [...]

  • placeholder

    San Vito Lo Capo – Relitto delle Anfore

    Capo San Vito, con il suo iconico faro, offre uno scenario mozzafiato su un promontorio roccioso esposto ai venti. La [...]