Chiesa di San Giovanni degli Eremiti a Palermo

Dettaglio

La chiesa, oggi sconsacrata, è inserita nel percorso Palermo Arabo Normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Fu fondata da Ruggero II nel 1142, durante gli anni più splendidi della dominazione normanna, l’annesso monastero fu il più ricco convento siciliano.

Risulta molto piccola e non presenta all’interno elementi di particolare rilievo se non le tracce di piastrelle, mosaici ed affreschi ed il soffitto a stalattiti della moschea sulla quale fu edificata.

Quello che affascina è piuttosto l’esterno dell’edificio. Colpiscono anzitutto le sue cinque cupole rosse, elemento caratterizzante di diversi edifici arabo-normanni. E poi il giardino: la costruzione è immersa nel verde e nei colori di alberi di agrumi, di agavi, bouganvillee, rose, melograni e alti cespugli fioriti. Le piante lussureggianti si arrampicano sulle pareti, insidiano le bianche colonnine del piccolo chiostro, stordiscono con il loro profumo. È uno dei monumenti più caratteristici della Palermo normanna, spesso scelto come simbolo della città.

Condividi questo contenuto!

LOCALIZZAZIONE

LUOGHI

STAGIONI