Calascibetta

Dettaglio

Tra i Borghi più belli d’Italia, Calascibetta è un piccolo borgo nel cuore della Sicilia, vicino Enna.

È una delle località unite dal Cammino dell’Antica Trasversale sicula. Crocevia di storia millenaria e popoli che ne hanno marcato a fuoco i contorni. Che il tour della città abbia inizio!

IL BORGO MEDIEVALE: DA PIAZZA UMBERTO I ALLA TORRE NORMANNA 

La parte del paese che sale dalla piazza Umberto I fino alla Chiesa Madre e alla Torre di San Pietro, costituisce una preziosa testimonianza dell’antico borgo medievale edificato sotto la dominazione normanna a partire dall’anno mille.

La piazza principale di Calascibetta è anche una delle piazze più grandi della Sicilia. Qui puoi ammirare una fontana marmorea con statue in bronzo, di cui una è allegoria della stessa città. 

Dalla piazza puoi osservare la Chiesa Maria S.S. del Monte Carmelo. Risalendo i caratteristici vicoli della “muntata” (la parte alta del paese) ci si imbatte nella Chiesa dedicata a S. Giovanni Battista, la prima chiesa ortodossa nella provincia di Enna.

Lungo la salita che conduce alla Torre, vale la pena affacciarsi dal piazzale Angelo, uno dei punti panoramici più belli dell’entroterra siciliano.

La Regia Cappella Palatina, ovvero la Chiesa Madre, sorge sopra i ruderi del castello Marco, un antico fortilizio arabo, visibile nel pavimento della chiesa. Fu fatta costruire da Pietro II D’Aragona che volle nominarla “Cappella Palatina”.

Fu la base militare dell’esercito di Ruggero d’Altavilla nell’assedio alla moderna Enna. Oggi resta solo una torre che funge da torre campanaria della chiesa di San Pietro e rappresenta l’edificio più antico del comune.

VIA GIUDEA: IL QUARTIERE EBRAICO

In epoca medievale, Calascibetta ha ospitato una nutrita comunità ebraica. Il quartiere ebraico, chiamato in dialetto “Iudia”, dà il nome alla via Giudea.

VIA CARCERE

In Via Carcere si trovano delle grotte scavate nella roccia che in epoca medievale vennero utilizzate come carcere della città. Queste Grotte sono in realtà una straordinaria testimonianza dei primi insediamenti rupestri a Calascibetta. Nel periodo di Natale, per la sua magica atmosfera, Via Carcere si trasforma nella sede perfetta per il tradizionale presepe vivente.

GITA FUORIPORTA: LA NECROPOLI DI REALMESE E IL VILLAGGIO BIZANTINO

Nelle campagne di Calascibetta, sorge uno straordinario sito archeologico: la Necropoli di Realmese. Si tratta della seconda Necropoli più importante della Sicilia dopo quella di Pantalica, in provincia di Siracusa. Si possono osservare tombe “a grotticella” incastonate nella roccia ammantata da una natura rigogliosa. Uno spettacolo mozzafiato, soprattutto al tramonto.

Nel vallone Canalotto trovi i resti di un antico Villaggio bizantino. Si tratta di un complesso unico nel suo genere. L’atmosfera è resa ancor più suggestiva dalla vista dei Monti Erei sullo sfondo.

Condividi questo contenuto!

LOCALIZZAZIONE

LUOGHI