In moto per i monti Erei

Dettaglio

Amate esplorare bellissimi e inaspettati scorci sulle due ruote? Siete in Sicilia ma avete voglia di lasciare la costa e scoprire il ricco e variopinto entroterra dell’isola? Questo è il tour da motociclisti che stavate cercando!

A sud dei Nebrodi e delle Madonie e a ovest della piana di Catania, sorgono i Monti Erei, altipiani calcarei che si estendono nella provincia di Enna: città che con la sua altitudine di 992 m può vantare il primato di capoluogo più alto d’Italia. Prima di mettervi in sella non perdete l’occasione per far visita al Castello e scoprire i segreti astronomici della città.

Proprio per la loro origine calcarea, un tempo la zona dei Monti Erei era tra le più sfruttate per l’estrazione dello zolfo. E spostandovi verso il territorio di Valguarnera Caropepe (EN), incontrerete sul vostro cammino il Parco Naturalistico Floristella-Grottacalda, un tempo sede di due miniere di zolfo, oggi dismesse, ma ancora visitabili. Sono presenti inoltre le caratteristiche maccalube, vulcanelli di fango, e la sorgente di acque sulfuree che alimenta il rio Floristella.

Scendendo di circa 20 km più a sud di Valguarnera, a 700 m di altitudine, si erge Piazza Armerina, antica città dall’impianto medievale con un notevole centro storico normanno e barocco. Nel suo territorio è d’obbligo una visita alla Villa romana del Casale, edificio abitativo del IV secolo d.c., che dal 1997 fa parte del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Un’importante campagna di scavo condotta verso la metà del Novecento portò alla luce 3500 metri quadrati di pavimentazione a mosaico figurativo e in stile geometrico, oltre a colonne, statue, capitelli e monete. Non a caso, Piazza Armerina è definita la “città dei mosaici”.

Saltate di nuovo in sella e attraversando dolci colline per 40 km a sud di Piazza Armerina, dirigetevi verso il comune di Mazzarino, alla visita di uno dei castelli più suggestivi di Sicilia, U Cannuni, chiamato così per la sua unica torre superstite di forma cilindrica che svetta da una lieve altura.

Scendendo di altitudine, a 50 km da Mazzarino, già nel territorio della provincia di Catania, passiamo da Caltagirone. Sicuramente in questa splendida città possiamo sgranchire le gambe percorrendo la famosa Scalinata di Santa Maria del Monte, lunga 130 m con i suoi 142 scalini, interamente decorati dalle coloratissime ceramiche tipiche del luogo.

Il nostro viaggio si conclude risalendo verso il cuore del territorio ennese, al lago di Pergusa. Il lago è conosciuto per essere cinto dall’omonimo autodromo, unico circuito meridionale a ospitare importanti manifestazioni sportive di tipo automobilistico e moticiclistico. L’autodromo è stato edificato nel 1951 ed è caratterizzato da distesi rettifili e da strette varianti, che impongono frenate e una grande agilità nei cambi di direzioni.

Dopo la visita all’autodromo possiamo sempre godere della natura incontaminata della riserva Naturale del lago di Pergusa, luogo perfetto per il birdwatching, il trekking, l’escursionismo e… il relax!

Condividi questo contenuto!

LOCALIZZAZIONE

DURATA

Distanza

Difficoltà

Luoghi

Stagioni

Categorie

NEI DINTORNI

  • placeholder

    Street art del centro: da Caltagirone ad Agrigento

    È sempre una grandissima emozione vedere come luoghi antichi, abbandonati e degradati, sappiano rinascere con forza sempre nuova. I semi [...]

  • placeholder

    Entroterra di Sicilia

    L’entroterra della Sicilia, cuore dell’isola, è poco conosciuto. Qui la percezione del tempo, il contatto con la gente del luogo [...]

  • placeholder

    Castelli della Sicilia centrale

    «Le donne, i cavalier, l'arme e gli amori»: forse sono proprio queste le prime immagini che vengono in mente quando [...]