L’isola di Alicudi è la meno abitata e tra le più piccole delle Eolie. E’ aspra e selvaggia in mezzo ad un mare blu profondo e cristallino.
La caratteristica roccia lavica le dà un aspetto misterioso e antico, primordiale. Qui, ogni angolo è suggestivo.

Su quest’isola non c’è movida, solo la voce del mare. Adatta per un soggiorno riposante, a contatto con la natura e con gente autentica, semplice e diretta, orgogliosa come il suo mare.

Aklicudi - Massimo Calcagno

Alicudi – Massimo Calcagno

Non c’è un porto turistico, vi si arriva solo grazie a piccoli approdi temporanei. E’ uno scoglio che ospita un solo bar e una sola strada, lungo la quale, a sera, ci si fa luce con le torce. Il paese, tutto accovacciato in cima allo “scoglio”, offre una stimolante scalata per raggiungerlo.

Il periplo dell’isola si può fare con canoe o barchette, alla scoperta di anfratti deliziosi. In definitiva, Alicudi è la meta l’ideale per una vacanza tutto mare.

Consigliamo l’escursione al “Filo dell’Arpa”, gita allo “Scoglio della galera” e al “Timpone delle femmine”.