Se il cibo da strada palermitano avesse bisogno di una bandiera, questa sarebbe del colore delle panelle. Si tratta di una sorta di frittelle salate a base di farina di ceci, si mangiano generalmente per strada, dentro una pagnotta avvolta nella carta di strazza. Tagliate in forme più piccole, fanno parte dei tipici antipasti caldi che potrete gustare a tavola, generalmente assieme ai cazzilli, crocchette di patate anch’essi fritti in padella, noti anche col nome di crocchè.

Ricetta
Ingredienti (dosi per 4 persone):

  • 600 gr. di farina di ceci
  • olio d’oliva
  • sale
  • prezzemolo tritato.
Pagnotta con panelle e cazzilli

Pagnotta con panelle e cazzilli

Preparazione:
Sciogliere la farina in acqua lievemente salata, aggiungendo del prezzemolo (esiste una variante in cui al posto del prezzemolo si aggiunge qualche seme di finocchio). Cuocere a fuoco lento mescolare e con un cucchiaio per ottenere un pasta priva di grumi e molto soffice. Quando la pasta è pronta staccatela dalla pentola e ponetela all’interno di appositi stampi in legno a cui viene aggiunto dell’olio, ridurre la pasta allo spessore di mezzo centimetro. Lasciare raffreddare e tagliare in forma rettangolare. Spesso gli stampi utilizzati dai panellari riportano le iniziali degli stessi, per creare panelle personalizzate. Le panelle tagliate vengono fritte in padelle contenenti olio bollente o strutto. Una volta fritte, vengono messe nel pane, aggiungendo sale, pepe e qualche goccia di limone.

Cazzilli e panelle  (Annibale Cerrati)

Cazzilli e panelle (Annibale Cerrati)

Cazzilli o Crocchè (dal francese Croquettes)

Ingredienti
Dosi per 4 persone

  • 800 gr. di Patate
  • 100 gr. di parmigiano grattugiato
  • 3 uova
  • 1 cucchiaio di Latte
  • Pane grattato
  • Olio extravergine d’oliva
  • sale, pepe e noce moscata.

Preparazione

Pelare le patate, lessare in acqua salata e schiacciare con lo schiacciapatate. Aggiungere all’impasto 50 grammi di parmigiano grattugiato e due uova, una spolverata di noce moscata e pepe infine amalgamare. Battere in un piatto a parte l’uovo rimasto con un cucchiaio di latte e in un altro ancora mettere il parmigiano mischiato al pangrattato. Manualmente creare delle polpette di forma cilindrica con l’impasto di patate, passare le polpette di patate prima nel piatto dell’uovo e del latte, poi in quello del pangrattato e parmigiano. Friggere le crocchette ottenute in un tegame con abbondante olio extravergine d’oliva.