Un viaggio alla scoperta della Sicilia dell’entroterra, per molti versi inedita, per toccare quei luoghi che testimoniano il passaggio di Santa Rosalia.

L’Itinerarium Rosaliae, si snoda su una rete di sentieri costituita da regie trazzere, mulattiere e strade ferrate dismesse, tra le province di Palermo e Agrigento: un cammino percorribile a piedi, in bici e a cavallo, lontano dalle grandi vie di comunicazione, per toccare mete suggestive, ricche di tradizioni e prodotti gastronomici d’eccellenza, e aree boscate naturali di rara bellezza.

Il percorso di circa 185 chilometri, si sviluppa dal Santuario di Santa Rosalia di Monte Pellegrino di Palermo fino all’Eremo di Santa Rosalia alla Quisquina in provincia di Agrigento e, viceversa, attraversando le aree naturalistiche di Monte Cammarata, Monte Carcaci, Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio, Monte Genoardo e Santa Maria del Bosco, Bosco della Ficuzza, Rocca Busambra, Bosco del Cappelliere, Gorgo del Drago, Serra della Pizzuta, Monte Pellegrino e il Parco dei Monti Sicani.

Un itinerario, che si presta alla contemplazione e alla meditazione e che riserva scorci panoramici mozzafiato e aspetti monumentali tutti da scoprire…

Web map regionale dei sentieri e percorsi per la mobilità dolce in Sicilia, realizzata dal Lab Gis Osservatorio Turistico Regione Siciliana in conllaborazione con FIAB Sicilia e CAI Sicilia)

 

Web map regionale dei sentieri e dei percorsi per la mobilità dolce realizzata dal LabGis Osservatorio Turistico della Regione Siciliana
in collaborazione con FIAB Sicilia e CAI SIcilia