Arrivati a Vulcano, una delle sette Isole Eolie, ci accoglierà subito l’odore acre dello zolfo… ma nessun problema! Ci abitueremo subito e ci mancherà, quando andremo via.

La prima cosa da fare è salire sul cratere dove la vista che ci aspetta è meravigliosa. Una vista completa di tutta l’isola e delle altre sei sorelle.

Vulcano con vista - ph. robianni

Vulcano con vista – ph. robianni

Se poi il cielo è limpido si vede molto bene anche la costa tirrenica di Messina.
Il percorso potrebbe inizialmente sembrare faticoso, ma con un po’ di pazienza, piano piano, arriviamo in cima al vulcano senza sforzi eccessivi.
Evitiamo le ore più calde, usiamo scarpe adatte e portiamo con noi una buona razione d’acqua e un paio di bastoncini da trekking che potrebbero aiutarci.

Vulcano - ph robianni

Vulcano – ph robianni

Per fare il giro dell’isola abbiamo la possibilità di scegliere a noleggio vari mezzi di trasporto: bici, kayak, quad, mini-moke o anche un taxi.
Il bagno al Laghetto dei fanghi sulfurei è il modo migliore per rilassarci e rinvigorire la nostra pelle.

Vulcano - Isole Eolie

Vulcano – fanghi sulfurei

Da fare assolutamente: le escursioni a Vulcanello, a Capo Grillo, al grande cratere, il giro dell’isola in motobarca con sosta alla Grotta del Cavallo e a Vulcano Gelso.
E ancora, le Grotte dell’allume e la zona della Baia di Levante, affascinante per la presenza delle fumarole, e infine le sorgenti termali sottomarine per i fanghi naturali dalle eccezionali doti terapeutiche.

Vulcano - spiaggia nera - ph robianni

Vulcano – spiaggia nera – ph robianni

Salva