Vi portiamo a Terrasini e Cinisi, due paesini così vicini tra loro che quasi si toccano, a meno di 50 minuti d’auto dal centro di Palermo.

Qui troviamo tutto ciò che si può desiderare nel tempo libero: il mare e la montagna, belle spiagge, una riserva naturalistica, torri di avvistamento, buon cibo, tradizioni popolari ancora vive, un piccolo porto turistico, tramonti e panorami d’incanto.

I tramonti non sono tutti uguali e lo capiremo subito dopo aver visto il calare del sole nel lungomare di Terrasini, le ultime luci nella riserva naturale di Capo Rama, o il tramonto dalla spiaggia di sabbia di Magaggiari a Cinisi.

Tramomnto a Terrasini - Ph. Mimmo Maniaci

Tramonto a Cala Rossa – Ph. Mimmo Maniaci

Facciamo un percorso rigenerante di trekking nella meravigliosa natura di Piano Margi dove pascola la vacca cinisara, a Pizzo Peluso, Montagna Longa, ideale anche per il motocross, e Pizzo Montanello, proprio sopra Cinisi. Oppure andiamo in mountain bike nella Riserva Naturale di Capo Rama, a pochi chilometri da Terrasini.

RNO di Capo Rama -Ph. Mimmo Maniaci

Riserva Naturale di Capo Rama -Ph. Mimmo Maniaci

A Terrasini prendiamoci del tempo per scoprire le collezioni del Museo Regionale di Storia Naturale Henri d’Aumale con la sua affascinante Mostra Permanente del Carretto siciliano.

Museo D’aumale su TripAdvisor 

carretti - ph. Museo D'Aumale

Mostra del Carretto Siciliano – ph Museo D’Aumale

Prendiamo la maschera e andiamo a nuotare di fronte l’isolotto di Cala Rossa. Chiamata così per le striature rossastre della splendida scogliera.

Con le sue spiagge Terrasini è perfetta per il surf e il windsurf, la vela, il sup, il kite e le immersioni.

La piazza principale di Terrasini, chiusa al traffico, è un ottimo posto per un aperitivo e la spiaggia di Praiola si presta bene ad una bella nuotata notturna. Ritempriamoci nelle prime ore del mattino facendo jogging sul lungomare.

Stand Up Paddling - ph. visit cinisi terrasini

Stand Up Paddling – ph. visit cinisi terrasini

 

Nella vicina Cinisi visitiamo la Casa Memoria Impastato e ascoltiamo la storia direttamente da chi ha conosciuto Peppino Impastato. Questa esperienza è un viaggio interiore.

Il surfing nella spiaggia Magaggiari, il panino con prodotti locali a km zero, comprare il pesce all’alba al porticciolo direttamente dai pescatori sono tra le cose da fare.

Un tuffo nel passato ci porta ad esplorare le torri d’avvistamento tra Cinisi e Terrasini: Torre Molinazzo, Tonnara dell’Orsa e Torre Pozzillo.

Torre Pozzillo - ph. Egidio Amelio

Torre Pozzillo – ph. Egidio Amelio

Torre Capo Rama, alla fine della Riserva Orientata Capo Rama, è l’unica a pianta circolare della costa (tutte le altre sono a pianta quadrata).

Da Torre Alba, sempre a Terrasini nei pressi di Cala Rossa, si gode un panorama mozzafiato. Qui spesso si organizzano mostre ed esposizioni di grande effetto.

Queste torri facevano parte del sistema di difesa delle Torri costiere della Sicilia a proteggere le coste mediterranee dalle incursioni dei corsari barbareschi e ottomani. Successivamente le stesse torri furono utilizzate per l’avvistamento dei branchi di tonno per l’annessa tonnara.

Qualche cenno anche sulla famosa vacca cinisara: dal suo latte di vacca si ricavano caciotte fresche, ricotta e il  caciocavallo palermitano, ricco di aromi per le essenze foraggiere tipiche dell’area di origine.

Sappiate che a Cinisi i dolci sono buonissimi e prima di andare via è d’obbligo assaggiare u pizzettu di gelato: un pezzo di torta gelato simile alla cassata siciliana che un tempo veniva venduto per strada come u scialacori ca v’arrifrisca, cioè il piacere che rinfresca!

 

☑️   Il Mare di Sicilia in Treno  scopri la mappa