Vi portiamo a Termini Imerese, in provincia di Palermo.

Le terme qui sono antichissime…Risalgono alla fondazione della città di Thermai, nel 407 a.C., ad opera dei Cartaginesi, sulla sommità di un promontorio in vista del magnifico golfo. Poi divenne colonia romana e, intorno alla rocca ormai fortificata, si espanse una grande e prospera città dotata di un grandissimo stabilimento termale. Delle salubri acque di Thermae Himerenses si favoleggiava che già Ercole si fosse servito per mettersi in forma.

L’attuale stabilimento termale sorse nel XVII secolo, sulle rovine del precedente. Al nuovo stabilimento fu annesso, nel XIX secolo, il Grand Hotel delle Terme, su un progetto neoclassico di Damiani Almejda. Fu meta preferita della nobiltà e dell’alta borghesia palermitana e, fra l’altro, fu sede operativa di Ignazio Florio ai tempi della mitica corsa sulle Madonie, la Targa Florio.

termini 1

Chiesa di San Nicola di Bari a Termini Imerese – Aleksandar Todorovic

Qui l’acqua ha sempre avuto un ruolo di grande importanza. Lo testimonia anche l’antico acquedotto Romano Cornelio. Le sorgenti, di origine vulcanica, sono ipertermali e sgorgano a una temperatura di quasi 43 °C.

Sono tanti i benefici di queste queste acque, perfette per bagni, fangoterapia, cure idropiniche, stufe naturali, massoterapia, balneoterapia, irrigazioni vaginali, inalazioni, con grande sollievo per le patologie reumatiche, dermatologiche, legate all’apparato cardiocircolatorio e a quello respiratorio.

Dopo il bagno alle terme visitiamo la bella cittadina.

termini 2

La cupola del Duomo di Termini Imerese – trossofoto

Termini, fondata dai superstiti della battaglia dell’antica Himera distrutta dai Cartaginesi, di cui si conservano resti nel vicino Parco Archeologico, ha una storia antica. Tra le cose da vedere non perdiamoci il Duomo di San Nicola di Bari del ‘600, la Villa Comunale con i resti della Curia romana, l’Anfiteatro romano e vicoli e viuzze storiche del quartiere Rocchicelle. Il Museo Civico conserva testimonianze del periodo romano, con mosaici, ritratti imperiali, statue e teste leonine in tufo del Tempio della Vittoria di Himera.

Belvedere Temini Imerese - ph. Gaetano Di Stefano

Belvedere Temini Imerese – ph. Gaetano Di Stefano

Interessante il Museo del motorismo e della Targa Florio. – Lo dice anche TripAdvisor 

porto di Termini Imerese - ph. Guido Antonio Sorano

porto di Termini Imerese