Con i suoi tre centri abitati, Santa Marina, Malfa e Leni, è la seconda per grandezza con poco più di 2.300 abitanti. Coltivazioni di ulivi, cespugli di capperi, rigogliosi alberi di fichi e agrumi. Ecco Salina, un’isola che riesce a mandare in estasi gli occhi e le papille gustative con le prelibatezze più dolci e più salate della natura.
Sorsi di Malvasia, il vino dolce DOC tipico di queste isole, esaltano i piaceri della buona tavola spesso arricchita dal gusto dei buonissimi capperi che crescono spontaneamente nell’isola.

Stradine in pietra, spiagge ghiaiose e i due vulcani dormienti da 13.000 anni.
Per alcuni è subito amore! Ci verrà voglia di fotografare ogni angolo di quest’isola con i suoi strapiombi vulcanici sul mare.

Pollara - Salina

Pollara – Salina

Escursione alla Fossa delle Felci, gita a Valdichiesa (villaggio di 89 abitanti) al Semaforo di Pollara ed a Punta Lingua.

Lingua: Pani cunzatu (Ph. Robianni)

Lingua – Salina – Pani cunzatu (Ph. Robianni)

Nella piazza che si affaccia sul laghetto di Lingua, piccolo paese di pescatori a sud di Santa Marina Salina, diversi posti per rilassarci gustando ‘u pani cunzatu con pesto di capperi, mandorle, melanzane grigliate, cucunci, pomodoro, menta e una montagna di ricotta al forno grattugiata spruzzata sopra.
Per dessert una granita di gelsi, o mandorle, o fichi o altro ancora.

La casa di Neruda nel film “Il postino” con Massimo Troisi (Ph. Massimo Calcagno)

casa di Neruda nel film “Il postino” con  M. Troisi

Il periplo dell’isola in barca e magari una sosta a Punta Perciatu e a Pollara, dove Massimo Troisi ha girato il film “Il Postino”.

Salina guarda Lipari - Eolie

Salina guarda Lipari – Eolie

Salva