Gustosissimo piatto che unisce dolce e salato, la pasta “c’anciova” è la giusta alternativa “low cost” della tradizionale pasta con le sarde. L’invenzione di questo piatto viene attribuita agli emigranti che lasciavano la Sicilia per andare a lavorare nel Nord Italia.

Piatto povero, ma degno di un re, ha come ingrediente immancabile il bucatino o la margherita, perfetti per trattenere il condimento, facendo percepire al palato ogni singola nota.

Ecco a voi la ricetta, così come la preparavano le nostre nonne.

Ingredienti per 4 persone della pasta c’anciova:

  • 400g di bucatini
  • mezza cipolla
  • uno spicchio d’aglio
  • 8 acciughe salate
  • 200g di estratto di pomodoro
  • 100g di pan grattato
  • una manciata di uva sultanina e pinoli
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

Preparazione:

Tritate finemente la cipolla e soffriggetela nell’olio. Appena appassita, unire l’aglio e i filetti d’ acciuga (precedentemente privati di spine e sciacquati ), facendoli sciogliere a fiamma bassa. Aggiungete ora l’estratto di pomodoro e un po’ di acqua calda (uno o due bicchieri) e mescolate. Unite l’uva passa, tenuta per un po’ in acqua e i pinoli. Aggiustate di pepe secondo i vostri gusti e lasciate cuocere per circa un quarto d’ora, fino a quando la salsa sarà abbastanza densa.

Nel frattempo, in una padella piccola, mettete un po’ di olio e il pangrattato con sale e pepe a fiamma bassa, mescolando con un cucchiaio di legno fino a quando non raggiunge un colore ambrato. Togliete dal fuoco et voilà a “muddica atturrata” è pronta!

Cuocete la pasta e scolatela al dente, rimettetela nella pentola con parte della salsa e mescolatela.
Distribuitela nei piatti e finite di condirla prima con la salsa rimasta e poi con una spolverata di “muddica”.

Ed ora…Buon appetito!