La classifica, redatta dal network americano Virtual Tourist, pone Palermo al 5° posto tra i migliori produttori di cibo da strada al mondo.

Il Capo - Ph Marta mannarano

Il Capo – ph Marta Mannarano

Lo street food tour è un must insieme ai tour degli antichi mercati palermitani: la Vucciria e Ballarò e poi il Capo e Borgo Vecchio, oggi animati dalla movida cittadina che li ha scelti come luoghi di ritrovo serale.

Ballarò - Ph. Valerio Casari

Ballaro – ph Valerio Casari

Un modo facile e rapido (generalmente una mattinata) per attraversare un paio di millenni di storia, arte, profumi, sapori e civiltà diverse.

Mercato "Il Capo" - Ph. Marta Mannarano

Mercato Il Capo – ph Marta Mannarano

Nell’intreccio dei vicoli puoi trovare di tutto. Tra bancarelle ricolme di mercanzia coloratissima, i palermitani spesso usano mangiare per strada cibi cotti da spiluccare con le mani nei banchetti ambulanti, agli angoli della strada o in postazioni fisse.

Pane panelle e crocché - Ph. M. Mannarano

Pane panelle e crocche – ph Marta Mannarano

Pane panelle crocché (cazzilli), rascatura, arancine,  cardi (carduna) carciofi (cacuocciuli) e broccoli (vruocculi) fritti in pastella, melenzane (milinciani) fritte , il pesce cicerello (cicireddu) fritto,  sfincione (sfinciuni),

Sfincionello – ph Marta Mannarano

 caldume (quarumi), muso – mascella e calcagno (mussu, masciddaru e carcagnolo)frittola (frittula), polpo (purpu) bollito, murici o bocconi di mare (muccuna) bolliti, ricci di mare (rizzi), chiocciole (babbaluci) bollite e condite,

Panino con frittola – ph Marta Mannarano

 

Babbaluci - Ph M. Mannarano

Babbaluci – ph Marta Mannarano

pannocchie di mais (pollanche) bollite cedri (pipittuna) affettati e serviti col saleanguria (muluni) a fette,  fichi d’india (ficurinnia), le castagne arrostite col sale agli angoli delle strade nel caliatoresono le specialità che hanno reso Palermo una delle capitali mondiali del cibo di strada.

Castagne arrosto - Ph I Mannarano

Castagne arrosto – Ph I Mannarano

Per saperne di più scarica la pubblicazione I mercati e i cibi da strada