Una rapida occhiata alle spiagge, lidi e calette, nel mare meraviglioso in Sicilia, sorprendente per la trasparenza e la ricchezza dei colori.

Volendo mostrarvi alcuni degli scenari di questa incredibile isola, partiamo dalla costa a sud, che da Capo Passero di Siracusa fino a Capo Granitola di Trapani, ci mostra orgogliosa la sua sabbia dorata che guarda l’esotico.

Marina di Ragusa, Pozzallo, Punta Secca nel territorio di Ragusa,  la Riserva di Torre Salsa nei dintorni di Sciacca, l’isola di Lampedusa e la Scala dei Turchi ad Agrigento, hanno lunghissime spiagge, spesso poco frequentate, che infondono l’armonia e il relax “fuori dal mondo” che tutti cerchiamo.

Questa costa sabbiosa si estende fino a Mazara del Vallo e Marsala e continua con la Via del Sale, la Riserva dello Stagnone e Mozia a Trapani. Qui scopriamo come viene prodotto il sale e i suoi musei dedicati. La Riserva dello Zingaro e la spiaggia bianca e fina di San Vito lo Capo non hanno bisogno di presentazioni e ci aprono alla costa tirrenica, caratterizzata dal susseguirsi di spiagge e rocce.

L’isola di Ustica, Cefalù e Mondello nel territorio di Palermo,  le Isole EolieCapo d’Orlando e Tindari nella provincia di Messina e le Isole Egadi nel trapanese, affacciano tutte nel  mar Tirreno, dove l’azzurro del mare è intenso e  piacevolissimo è lo snorkeling.

Da Messina comincia la costa orientale con le rocce laviche e le spiagge di ciottoli di Taormina e Giardini Naxos; la Riserva Naturale della Timpa di Acireale e gli scogli di Aci Trezza. Poi riprende la sabbia nel golfo di Catania, Siracusa, la Riserva di Vendicari, fino a Marzamemi e l’Isola delle Correnti, il punto preciso dove si uniscono il Mar Ionio e il Mare Mediterraneo.

Spiagge belle in Sicilia