Una proposta di cammino lungo 166 km che partendo dal cuore della Sicilia  attraversa il territorio delle  province di Caltanissetta e Palermo, sotto lo sguardo lontano ma presente dell’Etna, e che percorre il cuore delle Alpi siciliane, le Madonie, fino a raggiungere la città normanna di Cefalù.

Fonte di ispirazione sono stati i Frati, che per secoli hanno solcato a piedi o sul dorso di muli le montagne e le campagne siciliane, lasciando tracce della loro presenza nella memoria delle persone, che ancora li ricordano quando venivano a chiedere la ” cerca”, ovvero la questua da portare nei loro conventi di origine.

Antiche vie di pellegrinaggio che dai centri abitati giungono ai luoghi di fede siti in campagne solitarie come Castel Belici, o su alte vette di Montagna come i Santuari mariani di Gibilmanna e dell’Alto,  oppure presso altri centri abitati come BlufiGangi.

Tali vie sembrano completarsi l’un l’altra in un unico percorso che può essere oggi camminato con spirito di devozione ma anche con l’amore per la natura e per il bello che la mano umana è riuscita a compiere in armonia con la natura stessa.

Scopri di più sul sito web La Via dei Frati

Web map regionale dei sentieri e percorsi per la mobilità dolce in Sicilia, realizzata dal Lab Gis Osservatorio Turistico Regione Siciliana in conllaborazione con FIAB Sicilia e CAI Sicilia)

 

Web map regionale dei sentieri e dei percorsi per la mobilità dolce realizzata dal LabGis Osservatorio Turistico della Regione Siciliana
in collaborazione con FIAB Sicilia e CAI SIcilia