La pignolata o pignoccata è un dolce antico, tipico siciliano, ma è facile trovarlo in tutto il sud Italia nel periodo di Natale o di Carnevale. Simile agli struffoli di Napoli, si distingue per la sua forma a piccole pigne.

RICETTA PIGNOLATA AL MIELE

 Ingredienti

500 g farina 00

5 uova intere

200g zucchero separato

100g miele

½ bicchiere d’acqua

1 pizzico di sale

1 scorza di arancia grattugiata

100g diavoletti colorati, mandorle tostate, arancia candita

Procedimento

Versate la farina setacciata in una ciotola, poi aggiungete il sale, lo zucchero semolato e aromatizzate con la scorza grattugiata dell’arancia; unite infine le uova intere.

Impastate a mano energicamente per amalgamare gli ingredienti, poi trasferite l’impasto su una spianatoia infarinata dandogli la forma di un panetto ben compatto. Avvolgetelo con la pellicola e lasciate rassodare in frigorifero per almeno 2 ore. Dopo, riprendete l’impasto e dividetelo in pezzetti larghi 1 cm. Arrotolate ciascun pezzetto per ottenere dei filoncini, da questi ritagliate piccoli pezzi da 1 cm.

Ora potete procedere con la cottura. Scaldate in un tegame l’olio di semi fino al raggiungimento di 170° gradi circa. Con una schiumarola, immergete nell’olio pochi bocconcini alla volta, per non abbassare la temperatura dell’olio. Friggete per circa 3-4 minuti poi scolate i bocconcini e adagiateli su un vassoio rivestito di carta assorbente per asciugare l’olio in eccesso.

Raccogliete in una ciotola la pignolata e versate sopra il miele, quando i bocconcini sono ancora caldi, mescolando per amalgamare il miele. Trasferite la pignolata su un piatto di portata e decorate con i diavoletti colorati.

Esiste una diversa versione della pignolata, che risale alla dominazione aragonese in Sicilia, diffusa nella parte orientale, tra Messina e Ragusa.

Nella ricetta messinese, quella più rinomata, la pignolata è ricoperta da una glassa dolce, al limone e al cioccolato.