La Magna Via Francigena, la grande strada dei cavalieri Franchi, ripercorre l’antica via di collegamento tra Agrigento e Palermo, solcata per millenni da pellegrini e viaggiatori.

Questo antico cammino ritorna oggi alla luce dopo secoli per emozionarci ancora. Percorrerlo con i ritmi di una volta, a piedi o in bicicletta, significa conoscere nel modo più naturale la Sicilia autentica, avventurarsi nel suo cuore per scoprirne i tesori: siti archeologici, punti di interesse naturalistico e capolavori d’arte, tra colline, alture e distese dell’entroterra siciliano.

Nei pressi di Corleone - ph Ciclabili Siciliane

Nei pressi di Corleone – Ph. ciclabilisiciliane.com

Circa 180 chilometri di sentieri, percorribili interamente o in 9 tappe da 20-25 chilometri, fra regie trazzere dimenticate e strade provinciali poco frequentate, che attraversano l’Isola collegando la costa mediterranea a quella tirrenica.

Tre sono le province attraversate, Agrigento, Caltanissetta e Palermo, passando per la via di transumanza di Castronovo di Sicilia, giusto a metà della Magna Via.

Prizzi - ph Ciclabili Siciliane

Prizzi – Ph. ciclabilisiciliane.com

I Comuni toccati da questo emozionante percorso sono tredici e tutti organizzati con servizi di ospitalità diffusa. Una rete organizzata di accoglienza pellegrina, tra parrocchie, associazioni e privati, in cambio di una donazione libera, ci aprirà la porta con il calore che solo al sud possiamo trovare.  Potremmo scegliere, in alternativa, per la formula classica dell’hotel, del b&b, l’agriturismo o l’ostello, a seconda delle nostre esigenze e delle comodità che cerchiamo. Anche i servizi di ristorazione sono adeguati affinché durante il nostro cammino possiamo rifocillarci di cibo sano e genuino, sempre legato alla cucina territoriale. I periodi consigliati per organizzare il viaggio sono aprile-giugno e settembre-novembre in cui si può godere di un clima mite e soleggiato.

Come tutti i cammini che si rispettano, la Magna Via Francigena, è regolata da credenziali e testimonium che certificano lo status di pellegrino: un timbro per ogni tappa raggiunta ci garantisce agevolazioni nei servizi di accoglienza e di ristorazione e se avremo percorso almeno 100 chilometri ci verrà rilasciato un attestato.

E’ opportuno prepararsi e seguire i consigli di chi ha ritracciato il percorso. L’attrezzatura da portare con se è, ovviamente, minimale: uno zaino leggero, la voglia di scoprire il territorio, e tanta capacità di adattamento e di sorpresa.

Un’esperienza, dunque, al di fuori degli abituali circuiti turistici e allo stesso tempo aperta a tutti, trekker, turisti, devoti ed esploratori di ogni età,  accomunati nel proprio cammino da un unico scopo: la continua ricerca del proprio essere, al di là della linea dell’orizzonte.

filmato vimeo

Il video della Magna Via Francigena by AVENIR STUDIO

 

Scopri il sito della Magna Via Francigena, con i suoi diversi percorsi a tappe per gli escursionisti, per le bici da trekking o per le MTB.

Ecco le tre differenti tracce scaricabili gpx downloadper il  Trekking,  per la Mountain Bike e le Bici da Trekkingoppure scarica l’App  “Magna Via Francigena  per:  Android o iOS 

via magna francigena e logo

Itinerario e logo della MVF

Questo cammino è un’esperienza del tutto nuova in Sicilia, aiutateci a migliorarlo con i vostri suggerimenti, scrivendo a magnaviafrancigena@gmail.com oppure iscrivendosi al gruppo Facebook Amici della “Magna Via Francigena”.

Buon cammino a tutti!