Proposte irrinunciabili, per tutti i gusti e tutti i sensi: questo è il significato dell’ispirazione siciliana che tocca sempre il tasto giusto.

A Palermo, Catania e Siracusa sono mille i richiami, nel segno della fede con le sante Rosalia, Agata e Lucia,  con le prelibatezze gastronomiche tra arancini, cannoli, cassate e ricette ineguagliabili,  con le antiche e nobili storie, le eccellenze artistiche e monumentali, i paesaggi mozzafiato.

L’Etna da sola racchiude un mondo, il suo richiamo è irresistibile. Se il vulcano e le sue affascinanti eruzioni ricordano l’inferno, un’inaspettata natura vi sorprenderà per coinvolgervi nelle più disparate attività, dalla semplice escursione allo sci con vista mare.

Tra i due più grandi centri della Sicilia orientale ecco la favolosa “Perla dello Jonio”, Taormina, meta ambita del turismo internazionale e sinonimo di “bella vita”: la passeggiata sul Corso Umberto tra eleganti negozi e bar all’aperto, la visita al Teatro Greco, la discesa in funivia fino alla fantastica Isola Bella e l’escursione fino alle sommità del vicino borgo di Castelmola restano nell’anima.

Ad Agrigento potrete mangiare un gelato “pecorino” passeggiando sulla via Atenea, rapiti dai mascheroni di magnifici palazzi, per ammirare poi il tramonto più suggestivo di tutti i tempi nella celebre Valle dei Templi.

A Messina, all’interno del Duomo scoprirete l’organo polifonico tra i più grandi in Europa, un tesoro medievale e l’orologio meccanico e astronomico più complesso del mondo. Ammirerete fontane artistiche che raccontano le vicende mitologiche di Scilla e Cariddi e perderete lo sguardo nel più grande porto del Mediterraneo che abbraccia il mare dello Stretto;  qui gusterete il pesce spada più saporito.

Ragusa è la città dalle due anime: la città moderna e l’incantevole Ibla, il suo salotto barocco che tra vicoli e magia vi condurrà al Duomo di San Giorgio. Il palato sarà deliziato dalle celebri scacce e dai biscotti mpanatigghi che magicamente sposano il filetto di vitello e la cioccolata locale.

A Trapani potrete vivere l’affascinante “Processione dei Misteri”,  spingervi fino all’isola museo di Mozia e sentirvi in piena comunione con la natura nelle saline di Marsala e nella “Riserva dello Zingaro”, ritirandovi poi nelle atmosfere medievali di Erice non prima di aver consumato pietanze a base di gambero rosso e “vastedda”.
Dal porto, in breve tempo, si raggiungono le meravigliose isole Egadi.

E a proposito di isole, come tralasciare la “perla nera” Pantelleria, gli straordinari fondali di Ustica e le acque cristalline delle Pelagie

Enna, nell’entroterra, vi offrirà le emozioni del capoluogo più alto d’Europa con il magnifico panorama della Rocca di Cerere, il Castello di Lombardia e la Torre di Federico. Le fresche acque del lago di Pergusa ospitano uccelli migratori e fauna rarissima.

A Caltanissetta, da non perdere le opere d’arte del XV secolo nel Museo Diocesano, l’antica chiesa di Santo Spirito e la Rocca delle Donne, che domina la città.

 

☑️Un’accurata selezione di attività da svolgere nelle più belle città della Sicilia