GIUSEPPE VENEZIANO – FANTASY

Home » Eventi » GIUSEPPE VENEZIANO – FANTASY
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

GIUSEPPE VENEZIANO – FANTASY

1 maggio - 5 maggio

73362_BDSM_2018_acrilico su tela__cm 37x27 (853x1200)-696x385

Un nuovo  importante  appuntamento per Veneziano, dopo il successo delle mostre di Massa al Palazzo Ducale e di  Seravezza a Palazzo Mediceo. L’artista, in occasione della personale palermitana, allestita all’interno del piano nobile di Palazzo Belmonte Riso, presenterà al pubblico cinquanta lavori, fra opere pittoriche e scultoree, e realizzerà un’opera inedita dedicata alla Città di Palermo.
Veneziano utilizza la pittura, evitando una denuncia ormai usurata, a vantaggio di un’analisi e di una riflessione profonda sul vivere sociale.
I suoi personaggi entrano a far parte di una composizione pittorica e scultorea, dove classicità e pop art si fondono dialogando con un linguaggio fatto di simboli e citazioni.
Le opere si presentano al pubblico come un libro da leggere, da interpretare, da capire, il messaggio è complesso ed è presente ovunque nella minuziosa rappresentazione dei dettagli.
Gesti e personaggi appartenenti alla sfera della memoria collettiva vengono dall’artista reinterpretati cercando di eludere qualsiasi banalità.

Aurelio Pes li descrive così: “Il mondo di Veneziano è quello di chi ha saputo andare, come Alice, oltre lo specchio per affermare, ebbro di libertà: «Che importa mai dove potrà trovarsi il mio corpo? La mia mente seguita a lavorare lo stesso. Anzi più mi trovo a testa in giù più invento cose inusitate». Come per esempio accade al Cristo crocifisso, che levita nell’azzurro insieme ai palloncini gonfi d’aria che lo sorreggono,  o all’immagine splendida della Madonna che coccola un bambino già gravido di storia, in divisa militare, con la svastica in evidenza sul braccio sinistro, i capelli stirati sulla fronte e i baffetti mozzati alla Chaplin, che cerca un’impossibile redenzione. Giacché, seguendo Sant’Agostino, anche il bimbo in Veneziano è carico di vizi, il piccolo Hitler – anagrammato – a tre anni è già Rethil.  Né si salva Biancaneve, che allo specchio civetta con il suo corpo nudo; o presenzia  a scene sado-maso; o uccide i sette nani colpendoli con una pistola alle spalle, e duplica il suo volto con l’immagine della crudele regina, mostrando nel contempo, con un colpo d’anca, la coscia ignuda”.

Dettagli

Inizio:
1 maggio
Fine:
5 maggio
Categoria Evento:
Evento Tag:
,

Luogo

Palazzo Riso
Corso Vittorio Emanuele 365
Palermo, Italia
+ Google Map:
Sito web:
https://www.poloartecontemporanea.it/