Stazione di partenza: Castellana Sicula (PA)

 – altitudine s.l.m.: da mt 950 a 1800

lunghezza del percorso: km 22 circa

tempo di percorrenza: 4 ore circa ad andatura mista

difficoltà tecniche: medie

accessori obbligatori: ghette / stivali – cap / casco

box disponibili: 10

periodo consigliato: tra il 20 marzo e il 15 ottobre

Antico abbeveratoio – ph. Paolo Barone

Il Parco delle Madonie è noto per la grande offerta di itinerari naturalistici a cavallo; tra i tanti proponiamo questo percorso interamente in terra battuta lungo il quale si attraversano borgate antiche, vecchi abbeveratoi per il ristoro e dove si alternano zone di montagna boscate e aree più brulle, con splendidi panorami godibili ad altezza di sella.

Immancabile è una visita al Santuario Madonna dell’Alto, il più alto Santuario d’Europa posto a mt 1600, dal quale la vista spazia da una parte sui boschi delle Madonie e dall’altra sulla vallata sottostante. Il Monte Quacella, situato nell’area della Quacella, considerato il giardino botanico delle Madonie, si erge subito a nord del Vallone Madonna degli Angeli, località famosa per la presenza di molti dei 30 esemplari, unici al mondo, di Abies nebrodensis (abete dei Nebrodi), specie endemica risalente all’era glaciale.

Tra le mete predilette degli escursionisti troviamo Piano Cervi, dove un percorso agevole, tra una fitta vegetazione boschiva, conduce fino ad in un’immensa distesa verdeggiante.

Per maggiori informazioni sulle aree naturalistiche consultare il sito del Parco delle Madonie e/o il Corpo Forestale – Reparto Ippomontato Madonie – tel. 091 562437 – cell. 331 5702081